Red Bull Solo Q, il trionfo di Suru: battuto in finale Dream Maker

suru

Nella serata di domenica 3 luglio, presso Combo Milano, si è disputata la finale nazionale del Red Bull Solo Q, il torneo di League of Legends che mette di fronte i migliori player amatoriali d’Italia. Il format è ormai quello consolidato, con i giocatori che si sfidano in furiose lotte uno contro uno.

La competizione esports ha visto un dominatore assoluto che è riuscito meritatamente a trionfare e a portarsi a casa l’ambito trofeo. Si tratta di Edoardo “Suru” Surugiu, 19 anni, proveniente da Brugherio (MB), che ha pertanto ottenuto il riconoscimento di miglior player italiano.

Una scalata inesorabile, quella di Suru, nonostante abbia dovuto far fronte ad una serie di rivali davvero molto agguerriti. La finale tra Suru e Dream Maker è stata spettacolare ed emozionante per tutti coloro che hanno assistito al match (sia dal vivo che su Twitch). Dopo un inizio targato interamente Suru, Dream Maker ha rialzato la testa e ha messo in seria difficoltà il suo avversario, ma nella successiva sfida il 19enne di Brugherio ha mostrato tutta la sua determinazione, riuscendo a prevalere sull’altro finalista.

Con questo successo Suru potrà accedere ai Play-Off Europei e avrà anche l’occasione unica di portare il tricolore alle
finali mondiali, ritagliandosi un posto di primo piano nella scena competitiva internazionale.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *