Riot Games blocca il prestito di kennyS da G2 a OG per “motivi contrattuali”

riot kennys

Uno dei migliori giocatori di Counter-Strike di tutti i tempi ha affermato che il suo passaggio a VALORANT è stato bloccato da Riot Games per “motivi contrattuali”.

Il CEO di OG, JMR Luna, aveva detto ieri a Dot Esports che sia G2 che OG erano riusciti a raggiungere l’intesa per un prestito che avrebbe visto Kenny “kennyS” Schrub unirsi a OG per circa due o tre mesi nella VALORANT Regional League francese.

KennyS aveva anche accettato un’importante riduzione dello stipendio e una pausa temporanea sul suo contratto con G2, che fungeva di fatto da prestito per il giocatore. Una formula che però non ha trovato il consenso di Riot, che ha fatto sapere a OG che il giocatore avrebbe dovuto liberarsi da G2 e firmare un contratto con il nuovo team.

Lo stesso KennyS ha rilasciato una dichiarazione affermando che Riot ha bloccato il trasferimento. “Riot non ha accettato questo prestito per motivi contrattuali, non incolpo nessuno, ma questo è”, ha detto Schrub.

Il motivo per cui Riot ha bloccato questo prestito non è ancora molto chiaro.

Negli sport professionistici, i giocatori in genere non sono autorizzati a competere contro le squadre con cui sono sotto contratto, poiché si tratterebbe di un conflitto di interessi. La Premier League inglese, ad esempio, non consente ai giocatori in prestito di competere contro la squadra che ne detiene il cartellino.

Ma il VRL France: Revolution è un circuito completamente diverso rispetto al VALORANT Champions Tour. OG non può competere contro G2, ad esempio, poiché la seconda fase di VRL France porta alle finali VRL, un torneo che schiera tutte le migliori squadre di ogni campionato regionale.

Inoltre, i prestiti sono ormai diventati una consuetudine tra le squadre professionistiche di VALORANT. Nel giugno 2021, Envy ha acquisito Jimmy “Marved” Nguyen in prestito dal FaZe Clan, mentre nell’aprile dello stesso anno Sentinels ha acquisito Tyson “TenZ” Ngo da Cloud9 con un contratto di prestito esteso.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *