League of Legends, l’addio da C9 ha lasciato il segno: LS non vuole più allenare

cloud9 LS league of legends

La notizia che ha creato più dibattito la scorsa settimana tra i fan di League of Legends è stata senza dubbio la separazione tra Cloud9 e il suo allenatore, Nick “LS” De Cesare, tanto inaspettata quanto brusca. In seguito all’addio a C9, l’ex coach del team dell’organizzazione di esports ha fatto rientro in Corea, dove ha parlato della sua situazione attuale e degli scenari futuri.

LS ha confermato che non allenerà più nessuna squadra in veste ufficiale. De Cesare ha infatti rivelato che assumere una posizione del genere con un’organizzazione “non vale tutto ciò che ne deriva”, senza scendere nei dettagli.

Nonostante tutto ciò che è accaduto negli ultimi giorni, LS si è detto convinto che il suo breve periodo con C9 si sia rivelato comunque un “successo”, perché insieme sono stati in grado di ottenere molto in poco tempo. LS era arrivato a Los Angeles solo all’inizio di febbraio a causa di problematiche legate ai visti che avevano tenuto bloccato in Corea sia lui che buona parte del roster. Nonostante questi problemi, C9 ha iniziato la LCS Spring Split 2022 con il piede giusto, concludendo le prime 4 partite con LS alla guida del team con un soddisfacente record di 3-1.

Cloud9, dal canto suo, ha spiegato la separazione con il coach sottolineando che LS e il resto dello staff tecnico non sono stati in grado di sposare il sistema attuale di gioco del team.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *