CS: GO, muore a soli 26 anni Michael “MAiNLiNE” Jaber. Nel 2019 aveva combattuto il cancro

mainline cs:go

Una notizia davvero molto triste per i fan di Counter Strike: Global Offensive e per tutti gli appassionati di esports. E’ morto all’età di 26 anni Michael “MAiNLiNE” Jaber, veterano della scena nordamericana di CS: GO.

L’annuncio del decesso di MAiNLiNE è stato dato da Joel “jcrueL” Cruel, suo ex compagno di squadra nei team eUnited e Mask Off, attualmente nel roster VALORANT di Complexity. Le cause della morte non sono state rese note, anche se nel 2019 Jaber ha dovuto lottare contro una forma di cancro.

MAiNLiNE ha fatto parte della scena competitiva di Counter-Strike fin dal passaggio a CS: GO, avvenuto alla fine del 2012. Il veterano ha giocato in team come Method, Enemy, Selfless Gaming ed eUnited. Insieme al suo compagno di squadra jcrueL, nel suo periodo nel team eUnited sono riusciti a vincere il torneo Fragadelphia 10 (era il gennaio 2017, ndr). MAiNLiNE ha anche iniziato ad allenare nel 2018, in particolare per Ghost Gaming.

Steve “Ryu” Rattacasa, coach di MAiNLiNE nel team Selfless, ha usato parole splendide per ricordare il giocatore di CS: GO. “E’ stato il compagno di squadra più umile e divertente con cui abbia mai avuto il piacere di competere”, si legge nei tweet di Ryu.

MAiNLiNE ha allenato o giocato al fianco di diversi grandi nomi della scena nordamericana di CS:GO che hanno poi avuto successo anche in VALORANT: tra questi, ci sono Matthew “Wardell” Yu e Yassine “Subroza” Taoufik di TSM, Pujan “FNS” Mehta di Team Envy, Mitch “mitch” Semago di Cloud9 Blue e molti altri ancora. Tanti di loro hanno espresso tutto il loro cordoglio per la scomparsa del giocatore.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *