Pokimane e Twitch, un rapporto logoro? “Mi sento esaurita, le cose devono cambiare”

pokimane esports twitch

Essere un top streamer di Twitch può rivelarsi molto stressante. Lo sa bene Imane “Pokimane” Anys, una delle principali influencer della piattaforma di proprietà di Amazon con i suoi oltre 8 milioni di follower (tra cui moltissimi appassionati di esports, ndr).

Dall’esterno uno stile di vita come quello di Pokimane può sembrare altamente desiderabile, ma essere una star dei social media non è sempre una passeggiata. Proprio la streamer ha più volte espresso le sue preoccupazioni, facendo riferimento alla necessità di doversi prendere delle pause dal suo estenuante programma di streaming, tenendo conto anche di altri progetti in cui è coinvolta.

Proprio questa agenda così fitta di impegni e il pesante carico di lavoro pare stiano influenzando talmente tanto la sua salute mentale da spingerla a prendere delle decisioni di una certa importanza, come ha rivelato lei stessa ai fan.

Anys ha dichiarato che d’ora in poi vuole solo intraprendere progetti che la interessano davvero, affermando di sentirsi ufficialmente “esaurita”.

“Mi ritrovo a fare così tante cose di cui non sono entusiasta”, ha aggiunto la celebre streamer. “In tutti questi anni ho vissuto la mia vita in modo tale da evitare di avere rimpianti. Ma evitare il rimpianto non significa che stai perseguendo ciò che vuoi. Sono due cose molto, molto diverse”.

Per questo, Pokimane ritiene sia giunto il “tempo di cambiare” registro, rivelando il suo disprezzo per la costante cultura della caccia al denaro che caratterizza così tanto l’era moderna e che investe inevitabilmente anche la sua attività di streamer.

“Sentirmi schiava di ciò che mi si aspetta da me o dell’idea capitalistica di fare più soldi possibile? No, non voglio che questa sia la norma”, ha detto Pokimane, ricevendo il sostegno dei suoi fan e degli amici. In arrivo una nuova pausa?

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *