PUBG Mobile torna in India come Battlegrounds Mobile. Il gioco era stato bandito lo scorso settembre

pubg mobile india

Dopo mesi di ban, PUBG Mobile sta per tornare nuovamente in India con un nuovo nome. L’annuncio è stato dato nelle scorse ore da Krafton, la holding di videogiochi sudcoreana con sede a Seongnam che produce proprio PlayerUnknown’s Battlegrounds. Come precisato da Krafton, il nome scelto è Battlegrounds Mobile India e sarà un titolo free-to-play (descritto come “in arrivo”) per dispositivi Android e iOS.

Come ricorderanno certamente gli appassionati del gioco – tra cui anche molti giocatori esports – PUBGM è stato bandito in India il 2 settembre 2020 a causa di problemi relativi alla riservatezza dei dati. Krafton ha quindi voluto rassicurare tutti i fan del famoso gioco, precisando in un post sul blog che la privacy e la sicurezza dei dati sono una “priorità assoluta” per l’azienda. Inoltre, la società ha garantito che lavorerà con i “partner” per garantire che la raccolta e l’archiviazione dei dati per Battlegrounds Mobile India sia conforme alle leggi locali.

Ma non è tutto, perchè il produttore sudcoreano ha anche affermato che il nuovo battle royale avrà un ecosistema di esports che si baserà su campionati e tornei. Una novità che non lascia spiazzati, dato che già lo scorso anno la società aveva manifestato le sue intenzioni, ovvero la volontà di creare la “più grande lega di esports professionale” del paese.

Al momento non è stata ancora resa nota una data di lancio ufficiale, anche se Krafton ha precisato che il gioco verrà rilasciato “molto presto”, dopo un periodo di pre-registrazioni.

Molto probabilmente, in base alla politica sulla privacy e ai termini di servizio del gioco, saranno presenti alcune limitazioni per i giocatori minorenni. Ai giocatori di età inferiore ai 18 anni verrà richiesto di fornire il numero di cellulare di un genitore o di un tutore, come stabilito nell’informativa sulla privacy del gioco. In più, i giocatori minorenni potranno giocare solo per un massimo di tre ore al giorno.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *