Chi è Amouranth, la streamer che vanta 2,2 milioni di follower su Twitch (e qualche ban)

amouranth twitch esports

Tra le donne streamer più famose di Twitch c’è sicuramente Amouranth, alias Kaitlyn Siragusa. Come scrive lei stessa nelle informazioni del suo canale sulla piattaforma di proprietà di Amazon, oltre ad essere una streamer la giovane è anche una cosplayer professionista e un’artista autodidatta.

Amouranth, che può contare su oltre 2,2 milioni di follower su Twitch, è originaria di Houston, in Texas. Possiede due cani ed è anche titolare di una compagnia di intrattenimento specializzata in eventi per bambini e in azioni benefiche. Come rivela la stessa streamer, la sua passione principale è quella di “essere strana”.

Solitamente, Amouranth realizza video su Animal Crossing e ASMR. Tuttavia, il suo rapporto con Twitch è fatto di alti e bassi. Una decina di giorni fa Kaitlyn è stata infatti bannata per la terza volta dalla piattaforma per aver violato i termini di servizio. Un ban di 24 ore, nonostante la preoccupazione dei fan che temevano potesse trattarsi di una scelta definitiva da parte di Twitch (in genere dopo 3 ban arriva lo stop permanente).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amouranth | MEMES NINJA (@amouranth)

Il terzo ban è arrivato per aver cliccato inavvertitamente su una pagina NSFW (contenuti inappropriati) dopo aver ricevuto un messaggio da un follower. Probabilmente Amouranth è stata salvata proprio perchè “ingannata”. In precedenza, la streamer era stata bannata una prima volta per “nudità accidentale” e in un secondo caso per uno streaming in palestra ritenuto “inappropriato”.

Amouranth è seguitissima anche su Instagram, dove può contare su 3,7 milioni di follower, tra cui molti appassionati di esports.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amouranth | MEMES NINJA (@amouranth)


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *