Finalmente Vitality, successo nell’IEM Beijing -Haidian: in finale rimontata Natus Vincere (3-2)

vitality natus vincere

Buona la… quinta. Dopo essere uscita sconfitta per ben quattro volte consecutive in altrettante finali, Vitality è riuscita finalmente a togliersi una soddisfazione. Il team francese di esports ha battuto Natus Vincere con il punteggio di 3-2 nella finalissima dell’IEM Beijing -Haidian, conquistando così il primo titolo dell’anno.

E dire che ad un certo punto sembrava proprio che Vitality fosse destinata a perdere di nuovo. Aleksandr “⁠s1mple⁠” Kostyliev ha seminato letteralmente il panico nelle prime due mappe, scatenando la frustrazione del coach di Vitality, Rémy “⁠XTQZZZ⁠” Quoniam, e di Dan “⁠apEX⁠” Madesclaire, il giocatore più rappresentativo del team transalpino

Ma all’improvviso, come per magia, Vitality si sveglia dal torpore e comincia ad usare alla perfezione il proprio roster di sei uomini. Alcune esibizioni dominanti e aggressive consentono al team francese di pareggiare i conti. Nella mappa finale, Mirage, ci ha pensato Mathieu “⁠ZywOoO” Herbaut a tirare fuori due assi assolutamente sbalorditivi nei primi cinque round, spiazzando totalmente i giocatori di NAVI.

“Avevamo un piano, ma all’inizio non ha funzionato, stavamo giocando un pò spaventati su Dust2 e Nuke”, ha detto apEX dopo la partita. “A quel punto coach XTQZZZ ci ha detto che era arrivato il momento di giocare come sapevamo”.

“Penso che sia questo il motivo per cui avevamo perso quelle finali prima, perché non eravamo stati noi stessi – ha aggiunto apEX – Lui (l’allenatore, ndr) è una parte importante della nostra vittoria, senza dubbio”.

Come detto, ZywOo ha illuminato il server su Mirage con due straordinari assi nelle fasi iniziali della quinta sfida, portando Vitality sul 6-0. Dopo una pausa tattica, la NAVI ha provato a recuperare, portando il punteggio sul 5-10 con alcune giocate chiave del duo s1mple e Denis “⁠electronic⁠” Sharipov. Ma ogni tentativo di rimonta si è rivelato vano. La squadra francese ha vinto altri sei turni e ha portato a casa il successo tanto atteso in questo 2020 così sfortunato.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *