Il Vietnam non sarà rappresentato al World 2020 per via delle restrizioni COVID-19

La League of Legends World Championship prenderà ufficialmente il via a Shanghai il 25 settembre con sole 22 squadre al posto delle 24 previste poichè le due squadre del Vietnam hanno dovuto rinunciare alla competizione per precauzione nei confronti del Covid-19, così come affermato dal sito vietnamita Gamek.

La notizia è apparsa durante le qualificazioni per il Worlds 2020 della Vietnamese Championship. 

Ad oggi il Vietnam conta 1040 casi confermati con 32 vittime. Il governo del paese ha disposto il distanziamento sociale e ha implementato la quarantena, inoltre ha proibito l’ingresso nel paese chiudendo i confini.

Il direttore delle operazioni per Riot Esports Tom Martell ha rilasciato un’informativa riguardo alla decisione.

Ha annunciato ufficialmente che le due squadre vietnamite saranno impossibilitate a viaggiare fino a Shanghai e che per questo la competizione quest’anno avrà 22 squadre al posto delle canoniche 24.

Malgrado la loro assenza le due squadre riceveranno il compenso in denaro come se avessero partecipato.

Altri cambiamenti saranno l’avanzamento automatico di una squadra nel Group Stage senza dover competere nel Play-In e il fatto che i gruppi passeranno da un doppio round a uno singolo.

Questi cambiamenti sono stati fatti per garantire che ogni squadra giochi lo stesso numero di partite dal lato blu e dal lato rosso.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *