Esports e Sports sono la stessa cosa: la decisione della Giordania

Il 2020 non è stato decisamente un bel anno per tutto il genere umano , primo tra tutti il problema causato dal Coronavirus, il quale ha messo in ginocchio l’economia mondiale, ma vi è stato anche qualcosa di positivo in questo caos e in questa confusione.

Ovvero che gli Esports sono riusciti ad uscire dal loro bacino di utenza, riuscendo a rapire il cuore di milioni di nuovi fan e tra questi possiamo trovare anche quelli inerente il mondo arabo.

A partire da marzo, la Arab Esports Federation, ovvero l’associazione che racchiude tutte le squadre e le organizzazioni Esports del mondo arabo, ha subito una grande spinta in avanti, riuscendo a  porsi una grande fetta di attenzione per quanto riguarda il pubblico sportivo.

Una fetta così grande che ieri, il segretario generale della Jordan Olympic Committee, Nasser Majali , ha detto che in Giordania, da questo momento:

Esports e Sports sono la stessa cosa, devono essere considerati pari”

Queste frasi,benché siano state dette dalla stessa persona che ricopre anche il ruolo di vice-presidente della Arab Esports Federation, fa comprendere quanto il mondo di pensare gli Esports sia cambiato nel tempo, facendo divenire quello che sembrava un fenomeno di nicchia a qualcosa di estremamente positivo.

Voi che ne pensate di queste parole?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *