Una possibilità di redenzione? Tre ex giocatori CS:GO approdano sulla T1 di Valorant

Di Valorant e di come stia rubando feste di spettatori e giocatori agli altri videogiochi è chiaro e visibile agli occhi di tutti, specialmente verso mostri sacri come Counter Strike : Global Offensive e Overwatch, creati rispettivamente dalla Valve e dalla Blizzard.

T1, uno dei team principali dedicati allo spettacolare gioco di casa Riot Games (gli stessi di League of Legends) ha deciso di infliggere un altro duro colpo ai suoi rivali delle altre società ludiche, arrivando a prendere tre giocatori che erano stati bannati dal circuito di CS:GO, ovvero :Keven “AZK” Larivière ; Braxton “Swag” Pierce e Tyler “Skadoodle” Latham, i quali prima facevano parte del team iBUYPOWER, un tempo considerato il miglior team di tutto il Nord America, ma caduto poi in “disgrazia” quando AZK e Swag vennero coinvolti in uno scandalo del 2014 per quanto riguardava un giro di scommesse e di partite truccate per quanto riguarda il loro precedente gioco, ovvero CS:GO,mentre Skadoodle era andato via per motivi personali.

La mossa di T1 e di Riot Games è stata considerata da molti alquanto discutibile, ma la software house ha deciso di dare una seconda possibilità a questi ragazzi, dicendo che ognuno di loro merita una redenzione per ciò che è stato fatto nel passato.

Voi che ne pensate? Siete d’accordo?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *