Riot Games conferma i piani esports per Valorant

Confermato, quindi, anche se non c’erano tantissimi dubbi al riguardo, il fatto che Riot Games farà di Valorant un titolo esports. Secondo quanto dichiarato oggi da Whalen la competitività di questo gioco si baserà su tre principi cardine: integrità competitiva, acessibilità e autenticità.

Con integrità competitiva si intende il poter vincere match di stampo competitivo solo per merito, abilità e team-work (ricordiamoci che Valorant è si uno shooter ma uno shooter tattico, tutto il team sarà quindi coinvolto nel raggiungere la vittoria).

Tramite l’accessibilità si farà in modo di far credere a più persone possibile di possedere le capacità di giocare a Valorant, aumentando così la community; ai nuovi arrivati verranno garantiti tutorial esaustivi e accesso agli streamer più quotati in modo da garantire di poter partire da una base di gioco solida e credere nel proprio miglioramento come player.

Grazie all’autenticità verrà fatto capire ai team esports che l’esistenza stessa del ramo esports di Valorant sia dovuta alla community che segue il gioco. Questo significa che tutti i cambiamenti all’interno del gioco avverranno solo dopo uno studio approfondito dell’impatto che questi potrebbero avere sulla community stessa.

Verrà quindi iniziato un processo che parte dall’instaurare relazioni con i giocatori, creatori di contenuti, organizzatori di tornei e developers del gioco stesso.

Il team che si occupa della riuscita esports del gioco darà agli organizzatori dei tornei le guidelines della community, aiutandoli a capire meglio le aspettative del pubblico; grazie a queste guidelines gli organizzatori potranno organizzare eventi nel miglior modo possibile facendo in modo di inglobare anche la scena amatoriale.

Questo è tutto quello che si sa finora riguardante la scena competitiva di Valorant, che avrà inizio dal momento del rilascio del gioco quest’estate. I creatori sembrano ottimisti riguardo alla durabilità di Valorant nella scena esports, parlando addirittura di decadi di longevità possibile.

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *