Anche la Formula 1 si dà al virtuale: il gp Bahrein versione Esport viene vinto Guanyu Zhou (ed entusiasma)

Abbiamo scritto due giorni or sono delle corse NASCAR, costrette a “virtualizzarsi” per continuare ad offrire ai fan del genere uno spettacolo anche in questi tempi in cui non è possibile gareggiare in pista.

Ieri anche la Formula1, complice lo stop forzato causa coronavirus, ha mostrato come si possa continuare a correre e a far divertire gli appassionati senza bisogno di scendere in pista.

Nel giorno in cui si sarebbe dovuto correre il Gran Premio del Bahrein, gli appassionati hanno potuto godere di una corsa delle monoposto – in versione Esport.

Quello che è stato a tutti gli effetti il primo Virtual GP della storia della Formula 1, disputato proprio sul tracciato del Bahrain, è stato vinto da Guanyu Zhou del Team Renault.

Il pilota cinese classe ’99 della Renault Sport Academy ha preceduto Stoffel Vandoorne (su una monoposto virtuale Mercedes) e Philipp Eng (Red Bull).

Grande il seguito dell’evento, trasmesso in contemporanea su Twitch, Youtube, Facebook e anche in tv – sui canali Sky Sports in alcune parti del mondo.

A ulteriore testimonianza che gli Esports sono il futuro (e possono essere un ottimo palliativo rispetto agli sport senza la e davanti).

Ma com’è stata recepita la competizione dagli appassionati di settore?

Come potrete vedere da voi da alcuni Tweet che vi proponiamo, sono giunti per lo più commenti entusiasti (c’è chi addirittura propone di rimpiazzare le corse “reali” per sempre):

Da segnalare anche una critica:

Siete d’accordo anche voi?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *