Shutdown, quando Diablo incontra il mondo dei robot e del play-to-earn

L’ecosistema dei giochi Web3 sta assistendo a un cambiamento di paradigma, soprattutto dopo i cambiamenti del mercato di un paio di anni fa. Dopo aver lottato con gameplay di bassa qualità e ricompense insostenibili, si sta assistendo a un netto cambiamento verso un gameplay migliore, con il divertimento che torna ad essere al centro dell’attenzione.

Uno dei principali esempi di questo tipo di giochi è Shutdown, un gioco di ruolo e sparatutto in prima persona Web3 con una struttura di ricompense basata sull’abilità piuttosto che sul caso. Il gioco è alimentato dal token nativo, FUSE, e richiede ai giocatori di cacciare e raccogliere, completare missioni e collaborare con altri giocatori in una battaglia per sconfiggere un’IA malvagia.

Che cos’è Shutdown?

Shutdown è uno sparatutto RPG ricco di azione ambientato in un mondo fantascientifico e futuristico in cui l’IA ha preso il sopravvento. I giocatori possono immergersi in emozionanti battaglie dal ritmo incalzante, gareggiando contro gli avversari per ottenere risorse preziose e salire al vertice.

Il gioco presenta armi, equipaggiamenti e personaggi unici, con giocatori che si alleano in squadre di tre per combattere e sconfiggere l’IA. Inoltre, i giocatori devono navigare strategicamente in ambienti ostili e personalizzare il proprio arsenale per conquistare l’universo di Shutdown e guadagnare ricompense in criptovalute.

Un recente beta test di Shutdown ha accumulato oltre 3.700 utenti attivi settimanali. Il gioco è stato sviluppato da veterani dei videogiochi di Ubisoft, Netease, Disney e Pixar. Inoltre, il progetto ha il sostegno di veterani di Web3 VC, tra cui Infinity Ventures Crypto, Morningstar Ventures, Yield Guild Games e Dialectic.

La storia

Ambientato 400 anni nel futuro, Shutdown è un’avventura tattica in un universo distopico devastato dalla guerra. La Terra è stata distrutta da armi di distruzione di massa, mentre natura e tecnologia si scontrano. In mezzo al caos e alla confusione, e con le risorse che si stanno assottigliando, gli esseri umani devono lottare per la sopravvivenza e cercare di recuperare ciò che è rimasto.

Shutdown porta i giocatori in questo mondo post-apocalittico, dove possono controllare personaggi chiamati Mongrels. I Mongrels hanno la capacità e il potere di combattere orde di nemici e di ottenere la vittoria. I giocatori hanno il compito di guidare questi personaggi attraverso il nuovo pericoloso paesaggio, mentre combattono per le risorse e il territorio.

Costruito su Unreal Engine, Shutdown combina elementi di sparatutto e di gioco di ruolo che ricordano Diablo o Path of Exile. Offre ai giocatori battaglie di alta qualità e dal ritmo incalzante e un gameplay coinvolgente che mette alla prova l’istinto di sopravvivenza di ogni giocatore in ogni momento.

I giocatori si trovano così impegnati in battaglie senza tregua contro nemici di vario genere nel tentativo di sopravvivere e di ottenere oggetti da collezione e token di gioco. Queste battaglie sono combattute in una squadra cooperativa a 3 giocatori, in cui chi controlla i Mongrels stringe alleanze o rivalità con altri giocatori per ritagliarsi una parvenza di civiltà, abbracciando questa nuova terra senza legge e navigare in un paesaggio infido per scoprire tesori nascosti e completare missioni, il tutto affrontando robot squilibrati.

Gameplay 

Il gioco presenta due modalità di gioco principali:

Player-vs-environment (PvE), che consiste nel sopravvivere al mondo desolato e alle sfide ambientali. Entrate in modalità PvE e completate le missioni per raccogliere gli oggetti NFT.

Player-vs-player (PvP) offre zone/aree in cui i giocatori combattono contro sopravvissuti rivali per guadagnare ricompense ($FUSE).

Che si tratti di tendere imboscate ai convogli per ottenere bottino, di intraprendere missioni pericolose o di scambiare oggetti preziosi sul mercato, il successo in Shutdown richiede arguzia, abilità e un acuto senso della strategia.

NFT

Il gameplay di Shutdown è incentrato sui personaggi collezionabili (Mongrels), che i giocatori possono possedere e scambiare sul mercato. I giocatori dovranno scegliere almeno un Mongrel per combattere contro altri giocatori, ognuno dei quali avrà caratteristiche e abilità uniche.

Il crafting di NFT è essenziale per la sopravvivenza. I giocatori possono personalizzare o livellare i loro personaggi per adattarli al loro stile di gioco acquisendo NFT con armature distintive. Queste includono armi, armature, accessori ed equipaggiamenti. La sfida consiste nell’abbinare i Mongrels a diverse abilità di combattimento e armature per creare il giusto equilibrio necessario per respingere le minacce e prosperare.

Cos’è il token FUSE

Ogni transazione, commercio e tesoro trovato all’interno dell’ecosistema Shutdown è valutato in $FUSE. I token FUSE possono essere utilizzati per potenziare i personaggi e l’equipaggiamento, per accedere alle arene di battaglia e per scambiare skin e beni del gioco. Ciò contribuisce a collegare il gioco ai principi economici del mondo reale, rendendo il brivido della scoperta del bottino e del commercio esponenzialmente più coinvolgente.

Inoltre, gli utenti guadagnano ricompense in gettoni $FUSE. Le modalità di guadagno sono varie come la terra desolata stessa, dal completamento delle missioni all’imboscata ai nemici per ottenere bottino, o allo scambio di NFT sul mercato.

Con la sua economia digitale unica e le infinite opportunità di esplorazione e combattimento, Shutdown offre emozionanti incontri PvP e PvE per soddisfare sia i nuovi arrivati che i giocatori più appassionati. La grafica e le animazioni di qualità superiore, realizzate con l’Unreal Engine, aggiungono profondità all’esperienza di gioco, mentre le meccaniche Web3, come gli NFT, garantiscono ai giocatori la proprietà dei loro oggetti di gioco.

Nel complesso, Shutdown è una testimonianza di sopravvivenza, strategia e resilienza, che offre un sandbox dalle infinite possibilità. Dopo aver rivelato le caratteristiche di gioco e i paesaggi attraverso una beta aperta, Shutdown prevede di rilasciare la prima versione alfa pubblica alla fine del 2024.

Leave a Comment