Gamers Without Borders, Umut Gültekin è il campione di FIFA 20: vittoria ai rigori

fifa 2020 gamers without borders

L’evento di beneficenza FIFA 20 Gamers Without Borders, organizzato dalla Federazione saudita per gli sport elettronici e intellettuali (SAFEIS), si è concluso con l’emozionante finale decisa ai calci di rigore. La serie record di esports ha visto oltre 150.000 giocatori sfidarsi online nel tentativo di raccogliere fondi nella lotta contro la pandemia di coronavirus.

La serie è stata giocata su vari titoli di esports, con FIFA 20 designato come ultimo gioco. In finale erano giunti meritatamente il tedesco Umut Gültekin (@UmutFIFA) e il polacco Damian Augustyniak (@damiefifa), capaci di superare sei dei migliori giocatori FIFA del mondo nei tre giorni precedenti, assicurandosi così un posto in finale.

I due hanno lottato con le unghie e con i denti, anche per cercare di conquistare il ricchissimo montepremi, pari a 1,5 milioni di dollari. Migliaia di fan esports hanno seguito i match sulle varie piattaforme di streaming.

Dopo aver vinto una partita a testa, i due si sono sfidati nel terzo match per decretare il vincitore. Gültekin è riuscito a segnare il gol dell’1-0 al 90esimo minuto: a quel punto tutti pensavano che la vittoria fosse nelle sue mani, ma nei minuti di recupero Augustyniak è riuscito a trovare il gol del pareggio, costringendo l’avversario ai tempi supplementari.

Nessuno dei due giocatori è riuscito ad avere la meglio nell’extra time. La sfida si è quindi decisa ai calci di rigore, dove Gültekin è riuscito a parare per due volte il tiro di Augustyniak, aggiudicandosi così il titolo di campione di FIFA 20 Gamers Without Borders.

Il giovane tedesco ha donato i 400.000 dollari della vincita all’UNICEF. Augustyniak ha donato 250.000 dollari alla stessa organizzazione benefica.

Gamers Without Borders ha quindi totalizzato la somma di 10 milioni di dollari, donati in beneficenza ad organizzazioni no profit con sede in tutto il mondo, tutte impegnate nella lotta al Covid-19.

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *