Doveva essere il nuovo The Sims ma non vedrà mai la luce: addio a Life By You

A causa di ripetuti ritardi, la casa di sviluppo di videogiochi svedese Paradox Interactive ha deciso di cancellare il gioco simulativo “Life By You”. L’annuncio è stato fatto ieri sera dal vice amministratore delegato Mattias Lilja, che ha sottolineato come si sia trattato di una decisione “difficile”, riconoscendo che Paradox non è riuscita a soddisfare le aspettative proprie e della comunità.

Lilja ha spiegato che, invece di continuare a posticipare l’uscita di “Life By You”, lo studio ha scelto di cancellare il progetto. Ha sottolineato che, sebbene una ulteriore proroga fosse un’opzione, è apparso chiaro che il percorso verso un rilascio soddisfacente era troppo lungo e incerto.

Lilja ha comunque riconosciuto le qualità promettenti del gioco e l’impegno del team di sviluppo, ma ha spiegato che, arrivati a un certo punto, ulteriori ritardi non avrebbero portato a un prodotto all’altezza delle aspettative. “Life By You aveva dei punti di forza notevoli, ma non ci avrebbe avvicinato abbastanza alla versione che desideravamo”, ha scritto.

La cancellazione è stata un duro colpo per tutti coloro che hanno lavorato al progetto con passione e dedizione. Lilja ha sottolineato che l’obiettivo principale di Paradox è rilasciare giochi che siano divertenti e coinvolgenti per i giocatori, e ogni decisione deve essere presa con questo scopo in mente.

Affrontando il futuro, Lilja ha ammesso che non ci sono garanzie reali per evitare simili situazioni, poiché lo sviluppo di giochi è intrinsecamente complesso e pieno di sfide, invitando lo studio a riflettere sulle lezioni apprese da questa vicenda e a apportare i cambiamenti necessari per migliorare.

Non solo Life By You, Paradox Interactive sta attraverso un momento davvero difficile

Non si tratta di un ottimo momento per la Paradox Interactive, compagnia di sviluppo di videogiochi fondata nel 1998 in terra svedese e specializzata in giochi strategici di ispirazione storica.

Oltre alla cancellazione di “Life By You” (che si riprometteva di competere sul campo del gioco di EA ‘The Sims’, franchise nato nel 2000 e capace di vendere oltre 200 milioni di copie in tutto il mondo prima di diventare un videogame free to play), ad aprile Paradox ha dovuto scusarsi con i fan per lo stato di “Cities: Skylines 2” e per il rilascio di un DLC problematico, offrendo rimborsi agli acquirenti.

Inoltre, a maggio, Paradox ha concluso la collaborazione con lo sviluppatore di “Prison Architect 2”, Double Eleven, citando l’incapacità di trovare un accordo commerciale vantaggioso per entrambe le parti.

Leave a Comment