Call of Duty League, Velly si dimette dopo lo scontro ‘tossico’

velly

Loviel ‘Velly’ Cardwell, conduttore della Call of Duty League, ha rassegnato le sue dimissioni dopo una discussione dai contenuti ‘tossici’ avuta con altri membri del broadcast dopo lo Stage Four Major.

Nella giornata di venerdì 22 luglio la CDL ha annunciato di aver accettato le dimissioni di Velly: una notizia che ha ovviamente lasciato spiazzata la community che aveva imparato ad apprezzare Cardwell durante tutto l’anno.

Velly, infatti, era diventato uno dei tre principali host della Call of Duty League dopo un breve periodo con il VALORANT Champions Tour: nel giro di poco era riuscito a farsi stimare molto dai fan del campionato esports, ed è proprio per questo motivo che il suo addio è stato accolto con grande stupore.

Velly ha quindi deciso di fare chiarezza con un post su Twitter dove afferma che non ci sono problemi tra lui e la Call of Duty League.

“Non ci sono problemi con me e la CDL – ha detto Velly – Non parteciperò ai Champs, il mio anno con la Call of Duty League è finito. È stato un anno in cui sono stato in grado di ritrovare me stesso e sono davvero grato per questo. La famiglia CoD ha i migliori fan”.

Secondo quanto riferito dal sito Dexerto, sembra che Velly fosse ubriaco durante la celebrazione post-torneo e avrebbe dato vita all’alterco, sedato da alcuni giocatori professionisti insieme ad altri membri del team di casting. Al momento non c’è un sostituto ufficiale per Velly a pochi giorni dall’inizio dei Champs, che prenderanno il via il 4 agosto a Los Angeles.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *