VALORANT, oltre 150 proposte giunte a Riot per entrare nella League del prossimo anno

valorant league

Stando a quanto riportato da una fonte molto informata, sarebbero oltre 150 le organizzazioni che avrebbero presentato proposte a Riot Games per avere la possibilità di avviare una partnership con la società per la VALORANT League del prossimo anno.

In tutto sono oltre 200 le organizzazioni hanno espresso un interesse preliminare, ma alcune non hanno fornito ulteriori informazioni a sostegno della loro domanda. Delle oltre 150 organizzazione di esports rimaste, solo un piccolo numero di squadre potrà assicurarsi una partnership con Riot.

Secondo la fonte, ci sono state più domande per la VALORANT League nordamericana del prossimo anno rispetto alla LCS NA 2018, che aveva una commissione di buy-in di 10 milioni di dollari per ogni squadra selezionata. Stavolta le squadre non dovranno sborsare queste importanti cifre, dato che la lega partner di VALORANT non prevede una quota di partecipazione e consente pertanto a quasi tutte le organizzazioni di presentare una domanda.

Un massimo di 10 squadre gareggeranno nel campionato nordamericano, brasiliano e latinoamericano, che prenderà il via all’inizio del prossimo anno, come riportato da Dot Esports lo scorso 26 maggio. Si tratta comunque di un numero definitivo, che potrebbe anche cambiare in futuro. Tra i team che hanno presentato la domanda, troviamo Sentinels, Cloud9, 100 Thieves, Version1, TSM, T1, CLG, Shopify Rebellion, The Guard, OpTic Gaming, XSET e altri ancora.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *