Overwatch League, Boston Uprising si separa da Kwon “Striker” Nam-joo

boston uprising

Dopo diverse settimane di risultati tutt’altro che soddisfacenti nel torneo Kickoff Clash della Overwatch League, Boston Uprising ha deciso di operare dei cambiamenti nel suo roster. Dopo l’addio del main tank Hwang “Marve1” Minseo, il team si sta separando anche da uno dei migliori giocatori DPS.

La squadra ha annunciato infatti che le strade tra l’organizzazione e Kwon “Striker” Nam-joo si dividono. La carriera di Striker nella OWL è iniziata proprio in Uprising nel 2018, prima di unirsi a San Francisco Shock, dove ha dato un importante contributo nelle vittorie del 2019 e del 2020. Dopo il ritiro a metà della stagione 2021, che aveva lasciato un po’ tutti di sorpresa, Striker è tornato con Boston Uprising nel 2022.

“Siamo grati per ciò che Striker ha portato alla squadra nei suoi due periodi con la nostra organizzazione”, ha dichiarato Chris “HuK” Loranger, presidente di Boston Uprising, in un post su Twitter.

In questa stagione Kwon “Striker” Nam-joo ha giocato spesso da titolare nel team esports, anche se negli ultimi giorni i fan avevano capito che qualcosa stava bollendo in pentola. Basti pensare al tweet di HuK del 22 maggio, dopo la vittoria a sorpresa di Boston Uprising contro il Washington Justice, dove affermava che “nessun giocatore è più grande della squadra”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *