Sinatraa pronto al rientro in Valorant, l’ex ragazza non ci sta: “Date rifugio ad un molestatore”

sinatraa valorant esports

Jay “sinatraa” Won, ex MVP della Overwatch League, ha rivelato di voler tornare sulla scena competitiva di Valorant. Tuttavia, come ricordano bene i fan, Sinatraa è stato sospeso sia da Riot che da Sentinels nel 2021 in seguito alle accuse a lui rivolte dalla sua ex ragazza, Cleo “cle0h” Hernandez, che aveva parlato di abusi sessuali subiti proprio da sinatraa.

L’indagine di Riot non ha prodotto una “conclusione definitiva”, pertanto lo sviluppatore del gioco ha lasciato il caso nelle mani delle forze dell’ordine. Tuttavia, almeno fino ad oggi, non è stata presentata alcuna accusa.

Ma l’annuncio di sinatraa, ovvero il ritorno in Valorant (e forse anche con il team Sentinels), ha provocato la reazione di Cle0h, che ha puntato il dito contro la community del famoso gioco esports accusandola di “ospitare molestatori”.

Su Twitter, cle0h ha continuato ad affermare che sinatraa aveva abusato di lei e proprio per questo motivo l’ex compagna del giocatore ha preso di mira la comunità di Valorant.

“E’ ovvio da molto tempo che Valorant è un rifugio sicuro per i molestatori e i diciassettenni che pensano che dire cose offensive sia il massimo del divertimento”, ha detto cleoh su Twitter. “Non è colpa dei videogiochi, ma solo di Valorant”, ha poi aggiunto la ragazza.

Tuttavia, anche all’interno della community di Valorant sono in molti a ritenere sconveniente il ritorno di sinatraa, dato che le indagini non si sono ancora concluse.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *