Guerra in Ucraina, PUBG Mobile Esports annulla la PUBG Mobile Pro League (PMPL) CIS

pubg mobile esports

PUBG Mobile Esports ha annullato la stagione primaverile della PUBG Mobile Pro League (PMPL) CIS a causa dell’attuale “situazione globale”, con chiaro riferimento all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.

La Pro League nella regione della CSI è stata la prima PMPL ad iniziare quest’anno (ha preso il via lunedì 14 febbraio, ndr). Tuttavia, il 24 febbraio – giorno in cui la Russia ha invaso l’Ucraina – è stato annunciato che la PUBG League sarebbe stata posticipata a tempo indeterminato.

Nella competizione esports erano impegnati diversi giocatori di nazionalità russa e ucraina. Dato che il conflitto prosegue senza sosta a distanza di un mese dallo scoppio delle ostilità, il team di PUBG Mobile Esports ha deciso di annullare l’evento.

“E’ stata una decisione difficile da prendere – fa sapere in una nota PUBG Mobile Esports – ma è chiaro che non siamo in grado di mantenere un livello elevato, un prodotto di qualità e una competizione degna dei nostri giocatori e dei nostri fan”.

Le migliori squadre della PMPL CIS avrebbero ottenuto la qualificazione per il campionato europeo PMPL. In seguito alla cancellazione, gli slot della regione saranno ridistribuiti ai PMPL in Europa occidentale e Turchia. Dot Esports fa inoltre sapere che anche il PUBG Mobile Club Open (PMCO) CIS è stato cancellato.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *