Dota 2, il capitano Fata “cacciato” da Tundra Esports: cosa è successo?

tundra esports

Nel roster di Tundra Esports non compare più il capitano e fondatore Fata. Una mossa che ha ovviamente spiazzato i tifosi dell’organizzazione di esports: cosa ha provocato questa decisione da parte del team?

Tundra è stata senza dubbio una delle migliori squadre dell’Europa occidentale durante il Winter Tour, riuscendo a battere squadre del calibro di OG, Nigma Galaxy e Team Secret. L’organizzazione ha annunciato la separazione con Fata, senza soffermarsi sulle motivazioni ma limitandosi a dire che Fata è stato “una parte importante” del team, ma al tempo stesso sottolineando il bisogno di avere “la migliore chimica possibile” nel roster da qui in avanti.

Secondo Fata, i giocatori all’interno della squadra hanno già provato in passato di cacciare altri membri dal roster: lui, in qualità di capitano, ha sempre respinto questi tentativi, ma stavolta pare sia toccata a lui.

Cosa farà adesso Fata? Continuerà a giocare in Dota 2? Probabilmente il giocatore si prenderà una pausa, come afferma lui stesso, perché non “ha l’energia per ricominciare da zero” dopo essere stato espulso dal roster che ha contribuito a fondare. Tundra, che sarà in competizione nel prossimo secondo tour della stagione DPC 2022 e anche in altri eventi, annuncerà a stretto giro il nuovo capitano del team.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *