Valorant, per Nitr0 meglio i giocatori europei di quelli NA: “Si allenano più duramente”

nitro cannella valorant

Secondo Nick “nitr0” Cannella la scena nordamericana di Valorant non sarebbe all’altezza di quella europea. Per nitr0, infatti, i giocatori della NA non sarebbero inclini a “lavorare duramente” come le loro controparti del Vecchio Continente.

La prima metà del 2021 ha visto la scena nordamericana in ascesa, specialmente dopo la vittoria di Sentinels nel torneo VCT Stage 2 Masters Reykjavík, ma già verso la fine dell’anno l’EMEA è tornata ad essere dominante. Basti pensare che nei Valorant Champions squadre di livello come Sentinels ed Envy sono entrambe uscite dal torneo nella fase a gironi.

Per molti la scena nordamericana si sarebbe sentita “arrivata” dopo quel primo successo internazionale. Nitr0 ha assistito al lento declino del Nord America durante la sua militanza con 100 Thieves, con i quali ha raggiunto le semifinali dell’evento VCT Stage 3 Masters.

Per il 26enne, tornato in CS:GO e Team Liquid alla fine del 2021, l’EMEA è diventata la regione numero uno perché i suoi giocatori “lavorano più duramente”.

“Potrebbero non essere i migliori dal punto di vista individuale, e non ne sono nemmeno sicuro al cento per cento – ha detto Cannella a Dexerto – Ma penso che lavorino di più”.

Nitr0, che ha vinto diversi titoli internazionali con Liquid in CS:GO, suggerisce la necessità di un cambio di mentalità per il Nord America per tornare ai vertici del gioco esports. Nella scena nordamericana, secondo il famoso giocatore, ci si concentrerebbe maggiormente sulla creazione di contenuti, tralasciando gli allenamenti.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *