Dupreeh, Magisk e coach zonic lasciano Astralis: la prossima avventura è Team Vitality?

astralis dupreeh magisk zonic esports

Dopo essere stati finiti in panchina in seguito all’eliminazione patita nella fase a gironi del torneo esports PGL Stockholm Major, il trio composto da Peter “dupreeh” Rasmussen, Emil “Magisk” Reif e l’allenatore Danny “zonic” Sørensen ha definitivamente lasciato Astralis.

Si tratta di un addio che fa ovviamente rumore, dato che questi tre elementi hanno contribuito alla costruzione di una delle squadre di Counter-Strike più forti di tutti i tempi, insieme a Nicolai “dev1ce” Reedtz, Lukas “gla1ve” Rossander e Andreas “Xyp9x” Højsleth. Questo roster ha fatto le fortune di Astralis, garantendo all’organizzazione la conquista di numerosi trofei, in primis le tre vittorie consecutive nei Major.

Tuttavia, l’arrivo della pandemia di Covid-19 ha cominciato ad incrinare la forza di questo team, che ha ottenuto risultati ancora più deludenti nel 2021 anche a causa dell’improvvisa partenza di dev1ce (accasatosi con NiP). Prima del PGL Stockholm gli esperti davano Astralis in ripresa, ma l’eliminazione nella fase a gironi ha decretato di fatto la fine di un ciclo.

Inevitabile procedere ad un corposo cambiamento, a cominciare dallo spostamento in panchina di dupreeh, Magisk e zonic. Il team ha confermato gla1ve e Xyp9x (che hanno siglato di recente il loro rinnovo di contratto) ed è rimasto anche il giovane AWPer Philip “Lucky” Ewald: l’organizzazione ha poi confermato l’arrivo degli ex giocatori di Complexity, Kristian “k0nfig” Wienecke e Benjamin “blameF” Bremer. 

Che fine faranno i tre “epurati”? La destinazione più probabile sembra essere Team Vitality, che ha dovuto far fronte in questi giorni alle partenze di Richard “shox” Papillon e dell’allenatore Rémy “XTQZZZ” Quoniam (dovrebbe lasciare il team anche Jayson “Kyojin” Nguyen Van). L’altra ipotesi (non molto gettonata) è quella di un passaggio ai NiP, dove ritroverebbero dev1ce.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *