Rebels Gaming: la nuova organizzazione di esports creata dal portiere del Manchester United David De Gea

Un altro giocatore di calcio ha deciso di investire nel mondo degli esports: stiamo parlando del portiere della nazionale spagnola e del Manchester United David De Gea. 

L’atleta ha deciso di creare Rebels Gaming Club, una nuova organizzazione che gareggerà in League of Legends, Valorant e Rainbow Six Siege.

L’organizzazione avrà come quartier generale Madrid dove possederà anche un centro di allenamento e verrà affittato per eventi pubblici.

In una intervista inserita nel sito dell’organizzazione De Gea ha dichiarato che Rebels Gaming si pone come obiettivo quello di diventare un club di fama globale non allo scopo solo di vincere ma soprattutto di ispirare i giovani giocatori e di creare per loro nuove opportunità.

Inoltre De Gea si è lasciato scappare che il suo videogioco preferito è Rainbow Six Siege e che possiede un team che ha recentemente giocato nella EU Challenger League.

De Gea è solo l’ultimo giocatore di ‘Manchester’ ad essere ufficialmente approdato nel mondo esports; prima di lui avevano fatto questo passo Sergio Aguero, oggi in forza al Barcellona, Jesse Lingaard e Gerard Piquè che, sebbene sia un giocatore del Barcellona, in passato ha vestito anche la maglia dei Red Devils.

Un altro ex Manchester United che è coinvolto in una organizzazione di esports è David Beckham, nella Guild Esports.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *