Dimagrire giocando a FIFA? Non è affatto una leggenda: lo dimostra uno studio

fifa gaming

Negli ultimi anni gli studi sui videogiochi hanno dimostrato che il gaming può avere un’influenza positiva su una serie di aspetti, come ad esempio un miglioramento nelle capacità di problem solving e visuo-spaziali. Quello che forse in molti non immaginavano – nemmeno tra gli appassionati di esports – è che giocare ai videogames consente anche di buttare giù qualche chilo.

E’ quanto emerge da un’indagine effettuata dalla piattaforma esports Stakester, famosa per i premi e per le somme in denaro che mette a disposizione dei giocatori. Basta una sessione di gioco particolarmente intensa per bruciare 420 calorie in due ore, pari a circa 1000 addominali. La ricerca, effettuata su un campione di 50 gamers, si è soffermata soprattutto su due giochi, ovvero FIFA e Warzone.

Il fatto che giocare ai videogiochi consentisse di bruciare i grassi era in realtà già noto agli esperti, ma l’obiettivo dello studio era proprio quello di capire quanto si può buttare giù in un determinato lasso di tempo, come spiegato da Tom Fairey, CEO e fondatore di Stakester: “La competizione aumenta la nostra frequenza cardiaca e la maggior parte di noi ha sperimentato il sudore di gioco, che si presenta quando si cerca un gol dell’ultimo minuto in FIFA o si affronta un punto stretto in Warzone”, le parole di Fairey riportate anche da Calciomercato.com.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *