Call of Duty League, Loony si ritira: “Voglio allenare”. Revan lascia i New York Subliners

loony

La stagione 2021 della Call of Duty League si è conclusa solo da qualche giorno, ma i team esports sono già attivissimi per migliorare i propri roster.

L’ex giocatore di Seattle Surge, Loony, ha annunciato nelle scorse ore di volersi allontanare dal gioco competitivo: il suo obiettivo è quello di intraprendere il ruolo di allenatore prima che cominci la prossima stagione.

“Valuterò l’opportunità di coaching con una franchigia per la stagione 2021-22”, ha detto chiaramente Loony. L’ex giocatore di Seattle Surge è sempre stato sulla cresta dell’onda per le sue eccellenti capacità di leadership nel gioco, ed è anche per questo motivo che gli esperti ritengono che il suo passaggio al ruolo di allenatore possa avvenire senza alcun problema.

Anche l’ex capo allenatore dei New York Subliners, Revan, ha annunciato nelle scorse ore di essere in regime di free agent e “aperto a tutte le opportunità”. Prima di entrare a New York come allenatore e analista (nella stagione 2020, ndr) Revan si è fatto notare come giocatore. Inoltre, ha ricoperto anche il ruolo di coach nel team Evil Geniuses durante la stagione 2019. Con Revan al timone, New York si è dimostrata una squadra molto competitiva nelle ultime due stagioni della Call of Duty League.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *