Dr Disrespect disinstalla Warzone: “E’ noioso e nauseante”

dr disrespect warzone

Alle intenzioni stanno facendo seguito i fatti. Dr Disrespect ha disinstallato Warzone, come aveva annunciato di fare negli ultimi tempi. Nonostante il suo background riguardi soprattutto giochi esports come Call of Duty e Halo, Dr Disrespect è diventato una star di Internet soprattutto grazie all’ascesa dei battle royale: da H1Z1 a Radical Heights, passando per Firestorm e infine Warzone.

Quali sono state le motivazioni che hanno spinto Dr Disrespect a prendere questa decisione? Prima di tutto la troppa presenza di hacker, ma anche da una serie di altri problemi che hanno convinto lo streamer statunitense a dare seguito alle sue “minacce” di abbandono.

Tutto è accaduto durante il suo streaming del 21 luglio: dopo una sconfitta nel Gulag lo streamer non ha retto più e ha disinstallato il gioco. “Sto solo per disinstallare questo gioco, ca**o”, ha detto lo streamer, prima di spostarsi sul launcher di Battle Net e iniziare il processo di disinstallazione. “È noioso, nauseante, non riesco a vedere nessuno, non riesco a sentire niente, ci sono forti esplosioni e sono annoiato”, ha poi aggiunto.

“Penso che sto giocando male a quel gioco perché non mi interessa più per niente”, ha poi concluso Dr Disrespect, che nel frattempo è passato ad Apex Legends.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *