Bigetron e Onic abbandonano i loro roster di Wild Rift: ecco il motivo

league of legends wild rift

Bigetron Esports e Onic Esports, note organizzazioni indonesiane di esports, hanno deciso di separarsi dai loro roster di League of Legends: Wild Rift. Stando a quanto emerso online, sembra che lo sviluppatore di videogiochi Moonton avrebbe chiesto ai team della Mobile Legends: Bang Bang Professional League (MPL) di firmare un “contratto di esclusiva” che li porterebbe quindi a lasciare i loro roster di Wild Rift.

Come sanno bene gli appassionati di esports, Mobile Legends è un gioco MOBA molto popolare nel sud-est asiatico. Tuttavia, secondo quanto riportato da Dot Esports, una fonte vicina alla MPL avrebbe rivelato che il contratto di esclusiva esiste ma è facoltativo, non obbligatorio. Le organizzazioni avevano quindi a disposizione l’opzione di firmare un “contratto commerciale”, che le avrebbe viste competere esclusivamente nella MPL ottenendo determinati “ricavi e benefici”.

Sta di fatto che l’annuncio di Bigetron e Onic lascia presupporre che entrambe le organizzazioni indonesiane – che potevano contare su due dei team Wild Rift più forti della regione – abbiano firmato questo contratto.

Riot, che ha progetti ambiziosi per gli esports di Wild Rift, sapeva del contratto di esclusività di MPL: il famoso produttore ha tenuto a precisare che non viene impedito a nessuna squadra di esports di partecipare ad altri campionati.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *