ESL Pro League annuncia la nascita di un consiglio di CSGO di giocatori e allenatori

La ESL Pro League ha annunciato ufficialmente la nascita del Consiglio dei giocatori a partire dal giorno 18 di marzo.

Il Consiglio consiste in 12 giocatori di CSGO e di allenatori del medesimo esport appartenente alle squadre che si battono nella ESL Pro League e che avranno il compito di fornire spunti e riflessioni per cercare di migliorare la lega nel suo insieme.

Il Consiglio lavorerà a fianco del Commissario della ESL Pro League Alexander Ingolt allo scopo di determinare i criteri per far progredire le squadre e per scegliere quali ammettere nella lega. Il consiglio si riunirà quattro volte all’anno, la prima riunione si è tenuta già in febbraio.

Ecco di seguito i rappresentanti per ciascuna squadra:

  • Astralis – Peter “dupreeh” Rasmussen
  • Team Vitality – Dan “apEX” Madesclaire
  • FaZe Clan – Finn “karrigan” Andersen
  • G2 Esports – Nemanja “nexa” Isaković
  • ENCE – Joonas “doto” Forss
  • Ninjas in Pyjamas – Hampus “hampus” Poser
  • Team Liquid – allenatore Jason “moses” O’Toole
  • Evil Geniuses – allenatore Wilton “zews” Prado
  • Natus Vincere – allenatore Andrii “B1ad3” Gorodenskyi
  • Mousesports – allenatore Torbjørn “mithR” Nyborg
  • Fnatic -allenatore Andreas “Samuelsson” Samuelsson
  • Complexity – allenatore Jamie “keita” Hall

Il primo ad esprimere la sua soddisfazione per essere entrato in questa bella organizzazione è stato l’allenatore di Liquid.

Scopo del consiglio sarà anche quello di far valere i diritti dei giocatori e di evitare abusi e soprusi da parte della lega. Si cercjerà di fare quello che per ora non è riuscito alla Counter-Strike Professional Players’ Association, meglio nota come CSPAA. Ultimamente ha cercato di stipulare con ESL un protocollo per tornare a giocare in LAN senza grandi successi.

Ad oggi non è noto se ESL continuerà ad avvalersi della collaborazione di CSPAA o se si baserà solamente sul Consiglio appena nato.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *