Il giocatore di paiN Gaming 444 è morto di COVID-19

Anderson “444” Santos, giocatore professionista brasiliano di Dota 2 che ha recentemente giocato nelle fila di paiN Gaming è morto di Covid-19.

L’annuncio è stato dato oggi dalla sua squadra di appartenenza e lo shock tra i fan ed appassionati di esports si è esteso a macchia d’olio in tutto il mondo.

Il ragazzo aveva solo 25 anni ed era una personalità molto conosciuta, soprattutto grazie agli ottimi risultati raggiunti durante l’EPICENTER Major 2019 e la stagione 13 della DreamLeague.

I più scossi sono sicuramente i suoi compagni di squadra e tutta l’organizzazione paiN Gaming che ha voluto ricordarlo con un tweet che vi riportiamo sebbene sia in portoghese.

Nel post ringraziano Bob al quale saranno eternamente grati. “Mancherà moltissimo a tutto il mondo. Ancora non ci capacitiamo come sia possibile che tu te ne sia andato così presto. Per fortuna abbiamo avuto la possibilità di conoscerti nel profondo, i nostri cuori sono con la tua famiglia, riposa in pace 444!”

444 era risultato positivo al Coronavirus il mese scorso insieme a quattro membri della sua famiglia. Per colpa dell’assenza di posti letto in terapia intensiva a Manaus e nello stato dell’Amazonas le sue cure si sono divise tra ospedale e casa. Forse è proprio questa la causa della sua morte, l’assenza di cure tempestive. Non si saprà mai.

Noi ci uniamo alla famiglia esprimendo cordoglio.

Anderson “444” Santos riposa in pace RIP!

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *