Accelerate, ufficiale il nuovo torneo esports della Formula E. Si comincia il 28 gennaio

formula e accelerate

Prende il nome di Accelerate il nuovo torneo esports lanciato dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA), che si baserà sul simulatore rFactor2 e che vedrà la partecipazione non solo dei professionisti esports, ma anche dei piloti veri. La Formula E continua quindi ad investire passione e impegno negli esports, dopo il buon riscontro avuto con la Race at Home Challenge durante i mesi di lockdown.

Accelerate prenderà il via il 28 gennaio, quando si svolgerà la prima delle sei gare in programma. In tutte le scuderie che parteciperanno al torneo esports saranno 12, con due piloti per ogni team (24 in tutto). Naturalmente, ogni scuderia potrà contare su una squadra di tecnici e meccanici che andranno a contribuire alle performance dei piloti sulle piste (le stesse del campionato di Formula E, ndr).

Come rivelato anche dal pilota belga Stoffel Vandoorne, che corre in Formula E con la casa tedesca HWA, il livello di difficoltà è stato aumentato rispetto alla Race at Home Challenge con l’introduzione dell’Attack Mode e della gestione dell’energia.

Accelerate di fatto è già partito, dato che i piloti sono alle prese con il torneo di qualificazione. Sul circuito di Tempelhof si è imposto il danese Frederik Rasmussen, davanti al macedone Erhan Jajovski e al “nostro” Manuel Biancolilla, giunto terzo. Il montepremi complessivo di Accelerate è di 100.000 euro. Il vincitore del torneo avrà anche un premio di grande prestigio, ovvero la possibilità di effettuare un test drive con una vera Formula E Gen2.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *