Vi ricordate del ban per RowdyRogan? Era una bufala.

Non molto tempo fa abbiamo parlato del ban subito dal bambino di 6 anni appartenete al FaZe Clan, da parte della Activision per Call of Duty: Warzone. Ebbene a quanto pare era tutto un rito di iniziazione da parte dell’organizzazione Esport, FaZe Clan siccome è diventato membro onorario.

Abbiamo visto insieme la clip che mostra Rogan abbracciato a suo padre dopo che ha cercato di accedere al suo account per Warzone e scoprendo il ban. Rogan piange, il padre si arrabbia, la madre viene chiamata… insomma una scena da Oscar.

Riassumendo, cos’era veramente quel “ban”?

Su YouTube vi è un video che spiega esattamente come sia stata elaborata questa bufala da parte del FaZe Clan,Top 20 RowdyRogan gets BANNED from Warzone (I’m Sorry)“. Diventato subito virale in quanto, nel video la madre esclama “Come FaZe Jarvis?” dopo che il padre annuncia il ban del figlio. Infatti uno degli scandali del FaZe Clan è stato proprio il ban da Fortnite di Jarvis Khattri dove ad inizio di quest’anno è tornato a fare streaming del titolo.

Rogan è un gran fan di Khattri e forse questo lo ha spinto in questa farsa. L’ultima parte della Top 20 è rendere un video virale, cosa che RowdyRogan ha fatto con entusiasmo. Anche noi siamo stati ingannati nel pensare che questo fosse reale, tanto che molti fan hanno iniziato sui social a scrivere #FreeRogan.

Parlando del nuovo successo di Rogan, suo padre ha ringraziato i fan e ha detto:

Queste ultime 24 ore sono state assolutamente pazze. Prima di tutto, il supporto della community è stato a dir poco sorprendente. Quando abbiamo premuto il pulsante tweet per inviare quel tweet fuori, non avevo idea di cosa aspettarmi … Come sapete, Rogan ha sei anni ed è stato il sogno di Rogan fare FaZe

Quindi ora che succede?

Ora che Rogan ha preso tutti in giro, chissà il karma come può girare. Dal suo ban, la maggior parte ha pensato che comunque la sua età non rispettasse i Termini di utilizzo di Activision, siccome per le classificazioni, gli streaming e date tutte le restrizioni applicabili si deve essere di un’età superiore ai 13 anni o pari. In parole povere, Rogan è troppo giovane per giocare a Warzone e troppo giovane anche per Twitch dove anche lì vige la regola che sotto i 13 anni non si può comparire in live.

La campagna #FreeRogan ha fatto il suo corso impressionante, ma non si sa ancora se basta per poter “salvare” Rogan. Ora che il giovane ha attirato l’attenzione, Activision e Twitch faranno qualcosa  riguardo oppure no? Anche per portare l’esempio nella scena di Call of Duty affinché non ricapiti più… Staremo a vedere.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *