Mancato pagamento per VALORANT Pulse Series

A quanto pare un organizzatore di tornei di terze parti per VALORANT, il titolo oramai diventato Esport di Riot Games,  avrebbe omesso di pagare i giocatori e chi ha partecipato al torneo. La cosa preoccupante è che sono passati 3 mesi dalla conclusione dell’evento.

Tutti quelli che hanno partecipato all’evento VALORANT Pulse Series di settembre, si sono trovati con le stesse parole: non sono stati pagati dall’organizzazione del torneo. Ad inizio settimana a parlare è stato Dustin “dusT” Mouret affermando che Pulse Esports Arena doveva cambiare atteggiamento. A favore di ciò, si sono fatti avanti tutti i giocatori che hanno partecipato affermando di non esser stati pagati.

Il pagamento doveva avvenire il 22 ottobre, ma ancora nulla è giunto. L’organizzatore canadese di tornei Northern Arena ha contribuito alla produzione dell’evento e inoltre non ha ricevuto denaro. DusT ha detto che Pulse deve “decine di migliaia di dollari”.

L’analista Alexander “LeX” Deily ha affermato che il CEO e fondatore di Pulse Dan Cybak avrebbe detto ai giocatori che entro 30 giorni sarebbero stati pagati, ma ha continuato a ritardare questi ultimi per ragioni collegate al COVID-19.  Il fondatore di Pulse afferma anche di “accendere personalmente un mutuo per rimediare a questo problema”.

LeX afferma che è una sensazione spiacevole il non esser pagati per il proprio lavoro, e se si tratta di un premio la sensazione si amplifica.

Per le prime tre squadre vi era anche un premio condiviso dalla cifra di $10.000, dove Mamba Mode Gaming avrebbe dovuto ricevere $ 6.000 per essere arrivato primo, $ 3.000 avrebbero dovuto essere assegnati per il secondo posto di Luminosity Gaming e i restanti $ 1.000 sarebbero dovuti andare a Beastcoast. Ma i giocatori dicono di non averne ottenuto nulla.

Hayden “Elevate” Krueger di Beastcoast si lamenta anche del fatto che Pulse stia Twittando come se non fosse successo nulla, quando invece il giocatore dovrebbe ricevere $2.000 insieme ovviamente al resto della squadra.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *