CS:GO, rimosso il ban di KRIMZ su Steam. Il giocatore ringrazia Valve ed è pronto a sfidare Dignitas

krimz ban steam valve fnatic

Solo qualche giorno fa anche noi di Esports247 avevamo riportato la notizia del “ban” nei confronti dell’account di KRIMZ da Steam, la piattaforma gestita da Valve. Il ban nei confronti del giocatore di CS:GO era stato inoltrato proprio dal VAC, ovvero dal Valve Anti-Cheat, il sistema del produttore che ha il compito di contrastare l’utilizzo di cheats, glitch o altre tecniche illegali nei videogiochi e negli esports.

A quanto pare, il “ban” per KRIMZ è stato revocato. Poco dopo essere stato bannato, KRIMZ aveva ricevuto la solidarietà di molti utenti e giocatori. Fin da subito si è immaginato che il VAC si fosse attivato a causa di un software anti-cheat di terze parti. Il giocatore svedese non ha detto perché il suo account è stato bannato, ma si è limitato a postare su Twitter un significativo “Sono libero”, oltre a ringraziare Valve per aver risolto il problema in tempi relativamente brevi.

Andreas Samuelsson, l’allenatore del team Fnatic di CS: ​​GO, si era detto speranzoso del fatto che il problema sarebbe stato risolto in breve tempo. Samuelsson ha poi aggiunto che Fnatic non credeva che KRIMZ avesse usato intenzionalmente un “programma illegale”.

Fortunatamente tutto è bene quel che finisce bene. KRIMZ non sarà costretto a giocare su altri account in vista delle prossime partite ufficiali: il team Fnatic è impegnato domani nella gara di Flashpoint 2 contro Dignitas.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *