Guild Esports ha subito una sconfitta a tavolino nelle qualificazioni di VALORANT First Strike per aver usato stratagemmi

Guild Esports ha subito una sconfitta a tavolino nel giorno di oggi in VALORANT First Strike: Europe playoffs per aver utilizzato una mossa illecita nella sfida contro G2 Esports.

G2 prenderà così il posto di Guild nella sfida di oggi pomeriggio mentre Guild potrà gareggiare la settimana prossima.

Ma come sono andati i fatti? Durante il match di qualificazione Guild sembrerebbe abbia usato un boost illegale su Ascent utilizzando il muro di Sage nel sito B. Questo ha permesso ai giocatori di vedere la hall di B e ha reso la difesa molto più semplice riuscendo così ad ammazzare tutti i nemici.

Ecco qui il post ufficiale su Twitter di Valorant sull’accaduto:

Riot Games in una nota ha tenuto a ribadire che questi trucchi sono proibiti durante le gare professionistiche e per questo Guilt ha ricevuto una sconfitta a tavolino.

Proprio per questo G2 ha preso il suo posto nella sfida di questo pomeriggio contro NiP riuscendo a vincere e assicurandosi un posto nel First Strike event.

Si tratta questa della prima volta nella storia che una squadra riceve una squalifica in Valorant.

Per precisione ci teniamo a sottolineare come anche G2 sembra abbia usato la  Elderflame Vandal skin sebbene poi sia stata disabilitata per la presenza di un bug.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *