Frame Fatales darà un evento su Twitch questo mese

La community al femminile di Games Done, Frame Fatales, darà un suo secondo evento su Twitch a partire da questo fine settimana intitolato Fleet Fatales. Di preciso le date sono dal 15 al 21 novembre, con un cast di oltre 40 speedrunner che si esibirà in streaming per sostenere il Fondo Malala, una organizzazione no profit che aiuta a garantire l’istruzione gratuita, sicura e di qualità alle ragazze di 12 anni.

La community Frame Fatales è nata nel 2019 come un modo per mostrare le donne nello speedrunner. Questo è il secondo evento di beneficenza del gruppo, il precedente era Frost Fatales di febbraio il quale ha raccolto più di $54.000 per il FondoMalala. Quest’ultimo inoltre aiuta a finanziare i campioni nei loro progetti, anche nel campo competitivo (Esport), per cercare di mantenere le ragazze nel sistema educativo durante questa crisi,  dall’introduzione di programmi radiofonici per consentire l’accesso alle lezioni per coloro che nelle famiglie non digitali hanno problemi con l’apprendimento a distanza, alla creazione di app che hanno l’intero curriculum dei paesi accessibile a tutti.

Nel complesso, GDQ e la sua programmazione partner hanno raccolto più di 28 milioni di dollari per diversi enti di beneficenza in tutto il mondo, incluso il più recente GDQ estivo che ha raccolto 2,3 milioni di dollari per Medici Senza Frontiere con tutti gli streamer trasmessi da casa grazie a COVID-19.

Come sempre, gli spettatori possono donare direttamente in beneficenza per tutta la durata dell’evento attraverso la pagina di visualizzazione GDQ . Tutti i soldi guadagnati dalle donazioni della Fleet Fatales andranno direttamente al Fondo Malala.

Potete trovare un programma completo per Fleet Fatales sul sito Web ufficiale GDQ insieme a tutti gli streamer che faranno parte dell’evento. La trasmissione sarà ospitata sul canale Twitch ufficiale GDQ a partire dalle 15:00 CT del 15 novembre. 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *