Krafton userà Microsoft Azure per la sicurezza e la raccolta dati di PUBG e PUBG Mobile

PUBG Corporation e l’azienda Krafton hanno annunciato una collaborazione con Microsoft per utilizzare il suo servizio di cloud Azure.

L’annuncio ufficiale conferma voci che ormai circolavano tra gli addettti del settore da molto tempo, per qualche appassionato di esports non sarà una così grande novità.

Krafton, impresa Sud Coreana utilizzerà i sevrer di Azure per immagazzinare i propri dati e le proprie chiavi di sicurezza dei giochi di PUBG Corporation per PC e console, oltre che quelli per la versione mobile.

Krafton in una nota ha specificato che chiederà a Microsoft di inserire una chiave di accesso mediante un processo certificato per verificare che i dati salvati nei territori più sensibili in cui opera siano veritieri e reali.

Questo contratto stipulato è assolutamente in linea con l’idea di Krafton di tornare in India sperando che il gioco PUBG possa tronare utilizzabile dato che il governo lo ha messo al bando.

Sebbene non ci siano notizie ufficiali sembrerebbe che lo scopo di questo sfrozo sia quello di far tornare PUBG disponibile nel paese prima del festival di Diwali che si tiene il 14 novembre come tutti gli anni.

E voi che ne pensate? Ci riusciranno? Fatecelo sapere nei commenti.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *