Nel 2021 non vedremo la stessa LCS. Riot Games pronta a revisionare il formato

riot games LCS 2021

Riot Games starebbe considerando di trasfromare la principale competizione della League of Legends del Nord America, la LCS, in una singola stagione di un anno dal 2021 in poi. L’idea è di far scontrare tutte e 10 le squadre in franchising per cinque volte.

Queste indiscrezioni, rivelate per la prima volta da Travis Gafford, suggeriscono che Riot eliminerà completamente la Spring Split nel prossimo anno. La LCS si svolgerà invece come una lunga stagione, con una pausa a metà per il Mid-Season Invitational.

Il team LCS incaricato di rappresentare il Nord America all’MSI sarà il vincente dei playoff di metà stagione che si disputeranno tra le prime sei squadre prima della pausa, sempre stando alle indiscrezioni. L’intera stagione vedrebbe quindi ogni squadra LCS giocare più o meno 45 partite, in circa 30 settimane di gioco.

Infine, secondo quanto riferito, ogni stagione del calendario inizierà con un “torneo preseason”, simile alla Coppa KeSPA della Corea del Sud, o ai playoff preseason della Overwatch League. Non è ancora chiaro se questo evento riguarderà solo i team LCS.

Sempre stando alle indiscrezioni, la competizione LCS di primo livello non sarà l’unica lega nordamericana di esports ad essere interessata da cambiamenti. L’attuale sistema Academy “diventerà molto più piccolo”, con meno partite complessive.

Il Nord America ha faticato molto nei Mondiali 2020 di League of Legends. TSM ha concluso con un pessimo 0-6, entrando nella storia come la prima squadra testa di serie ad ottenere un risultato così scadente. FlyQuest e Team Liquid sono andati meglio con un record di 3-3, ma entrambi non sono riusciti a raggiungere i quarti di finale.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *