Dota 2 e matchfixing, GoDz lancia l’allarme: “Fenomeno diffusissimo, tante squadre coinvolte”

godz matchfixing dota 2

Gli eventi Dota 2 di secondo e terzo livello sono purtroppo interessati spesso da episodi di “matchfixing”, ovvero le combine. Una situazione diventata talmente grave da spingere Liquipedia a modificare alcune delle sue politiche per evitare di aiutare inavvertitamente i matchfixer.

In un’intervista rilasciata al commentatore Andrew “Zyori” Campbell sul suo podcast Zyori Plus One, il co-fondatore di Beyond the Summit e appassionato di Dota David “GoDz” Parker ha detto che secondo lui il problema viene spesso sottovalutato.

Da organizzatore frequente di tornei per il Nord America, l’Europa e il Sud-est asiatico, GoDz afferma di sentire spesso di squadre e partite sotto indagine a causa del matchfixing e ha persino bandito le squadre interessate da alcuni eventi BTS.

GoDz fa riferimento a PlusOne e alla partita in cui David “dnm” Cossio, un giocatore nordamericano di 17 anni, ha praticamente portato alla vittoria tre dei suoi compagni di squadra. GoDz dice che dmn e il suo manager hanno di fatto segnalato i suoi compagni di squadra il giorno successivo e BTS ha avviato un’indagine, che ha portato alla squalifica dei tre giocatori e dell’intero team.

In risposta a Zyori, che chiedeva se fosse preoccupato per il problema, GoDz ha detto di esserlo molto.

“Penso che il matchfixing in Dota 2 sia molto più dilagante di quanto si possa immaginare”, ha detto GoDz. “Ho sentito accuse secondo cui il 75% delle squadre nel sud-est asiatico sono coinvolte in questa pratica. Forse è una stima eccessiva, anche se mi è stata fornita da una fonte molto vicina alle scommesse esports”.

GoDz ha anche detto che pensa che sia molto difficile scoprire il “matchfixing” in un gioco di squadra come Dota. Come si è visto in una recente indagine su Yellow Submarine e Cyber ​​Legacy, ai giocatori vengono offerti anche molti soldi a condizione che coinvolgano i loro compagni di squadra nell’accordo truffaldino.

“Il tipo più comune di matchfixing delle partite in corso non è la perdita intenzionale di partite, bensì la combine di alcune parti del gioco“, ha detto GoDz, che sottolinea come questa modalità renda più difficile scoprire l’inganno.

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *