Carlos ’ocelote’ Rodríguez racconta le sfide che G2 Esports dovrà affrontare per via del Covid-19

Il League of Legends World Championship sta proseguendo nel suo corso malgrado tutte brutte notizie che provengono dal mondo ogni giorno.

Siamo finalmente arrivati ai quarti di finale con otto squadre pronte a darsi battaglia per aggiudicarsi il torneo più famoso e prestigioso del mondo degli esports.

A questo pro ha deciso di rilasciare un’intervista il proprietario del team spagnolo G2 Esports Carlos “ocelote” Rodríguez che ha trattato anche di argomenti di stretta attualità con cui tutti devono convivere come quarantene.

Ha iniziato affermando che la quarantena è d’obbligo ma che è abbastanza poco sensato dover far arrivare gli atleti nel luogo del torneo due settimane prima per metterli in quarantena. Questo nuoce al loro umore e potrebbe risentirsi anche sulle prestazioni e sullo spettacolo offerto durante la partita.

Per fortuna però afferma che a Shanghai è stato tutto organizzato al meglio con edifici e spazi dedicati agli atleti anche quando impossibilitati a circolare per la città. Inoltre G2 Esports è sempre stata supportata in forma online durante tutto il viaggio da medici pronti a dare consigli ed aiutare in caso di criticità.

Ringrazia Riot Games per il grande sforzo che ha fatto nel mettere in atto una organizzazione così impeccabile.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *