Ban di otto mesi per HUNDEN, ma Heroic lo conferma: “Tutti possono sbagliare”

hunden csgo heroic ban

L’organizzazione di esports danese Heroic confermerà il suo allenatore CS:GO, Nicolai “HUNDEN” Petersen, per tutto il periodo di sospensione.

Come noto, HUNDEN è stato colpito da un ban di otto mesi per aver abusato di un bug che consentiva di interferire con la modalità spettatore. HUNDEN avrebbe abusato del bug in due partite lo scorso maggio, per un totale di 21 round. Il 29enne ha anche aiutato Heroic a vincere l’ESL One Cologne Europe ad agosto, quando non era più possibile abusare di questo bug.

HUNDEN adempirà ai suoi doveri di allenatore e lavorerà a stretto contatto con Casper “cadiaN” Møller come analista. Gli allenatori espulsi non possono sedersi dietro la loro squadra durante le partite e non possono trovarsi nella stessa stanza della squadra 15 minuti prima dell’inizio della partita. Inoltre, devono mantenersi a distanza anche al termine della partita.

“L’errore di Nicolai non riflette i valori o gli standard che Heroic detiene o vuole promuovere, ma un errore è un errore. Lo commettiamo tutti”, ha affermato Erik Askered, CEO di Heroic. HUNDEN, a detta di Askered, ha ancora “così tanto da dare a CS: GO che perderlo danneggerebbe Heroic e la scena pro nel suo complesso”.

Oltre ad Hunden, altri 36 allenatori CS: GO sono stati colpiti dal “ban”, e stando a quanto riportato dalla Esports Integrity Commission (ESIC) ce ne saranno altri nel prossimo futuro.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *