Un stadio di esports nel nuovo campus universitario di Perth. La Murdoch University annuncia i lavori

perth murdoch università campus esports

La città di Perth, nell’Australia occidentale, avrà il proprio stadio di esports come parte di un finanziamento da 1,5 miliardi di dollari australiani (poco meno di un miliardo di euro) da parte del governo per rinnovare il distretto universitario della città.

La Murdoch University si è assicurata un finanziamento di 360 milioni di dollari australiani (circa 220 milioni di euro) per costruire un nuovo campus verticale che includerà la prima Digital Futures Academy della città e un centro di esports, compreso uno stadio adatto a tornei competitivi.

L’organizzazione di eSport con sede a Perth, Pentanet.GG, ha collaborato con la Murdoch University con l’obiettivo di far crescere la scena degli esports locali e far sì che Perth diventi un importante centro per questo settore.

La professoressa Eeva Leinonen, vice-rettore della Murdoch University, ha precisato che gli esports stanno “rapidamente crescendo in popolarità insieme ai giochi interattivi in ​​generale, e la Murdoch University sarà in prima linea in questo nuovo settore con l’apprendimento, lo sviluppo e la ricerca”.

“La spesa collettiva per tutti gli aspetti del gioco interattivo e degli esports è significativa – ha aggiunto la prof.Leinonen – e si prevede che crescerà fino a superare i 7 miliardi di dollari in Australia entro il 2023. Basta questo ad evidenziare il livello di interesse per questo settore in espansione”.

Stephen Cornish, amministratore delegato di Pentanet.GG, ha espresso tutta la soddisfazione della società: “Siamo entusiasti della prospettiva di uno stadio di esports sviluppato come parte del campus CBD di Murdoch. La vicinanza di Perth all’Asia, che comprende la più grande base di giocatori al mondo, rende la città e tutta l’Australia occidentale un luogo ideale per un hub di esports”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *