TikTok trova l’accordo con Oracle (che soddisfa anche Trump): il social verrà “controllato”

tiktok oracle trump accordo

Sabato sera il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione per evidenziare ufficialmente che il presidente Donald Trump ha riesaminato l’accordo tra TikTok, Oracle e Walmart, orientandosi per l’approvazione.

“Il presidente ha esaminato un accordo tra Oracle, Walmart e TikTok Global per affrontare la minaccia alla sicurezza nazionale rappresentata dalle operazioni di TikTok”, si legge nella dichiarazione della portavoce del Tesoro Minica Crowley. “Oracle sarà responsabile della tecnologia chiave e delle responsabilità di sicurezza per proteggere tutti i dati degli utenti statunitensi. L’approvazione della transazione è soggetta a chiusura con Oracle e Walmart e la documentazione e le condizioni necessarie devono essere approvate da CFIUS”.

Grazie a questo accordo e all’approvazione dell’Amministrazione, il divieto di TikTok è stato posticipato fino al 27 settembre. Se approvato dal Comitato del Tesoro per gli investimenti esteri negli Stati Uniti (CFIUS), le operazioni statunitensi di TikTok rimarranno per lo più intatte e operative. Il legame con Oracle e Walmart potrebbe richiedere l’approvazione del governo cinese.

Il “ban” inflitto a TikTok è il risultato di un ordine del Dipartimento del Commercio, emanato nella giornata di venerdì, che ha ulteriormente accelerato un ordine esecutivo del presidente Donald Trump risalente al mese di agosto.

Oracle ha rilasciato una dichiarazione sabato sera, precisando l’acquisto del 12,5% di TikTok Global.

“Oracle conferma la dichiarazione del Segretario Mnuchin che fa parte della proposta presentata da ByteDance al Dipartimento del Tesoro durante il fine settimana, in cui Oracle fungerà da fornitore di tecnologia affidabile“, ha detto la società. “Oracle ha una comprovata esperienza di 40 anni nella fornitura di soluzioni tecnologiche sicure e ad alte prestazioni”.

Una notizia importante anche per il legame di TikTok con gli esports, un settore che ha senza dubbio una presenza interessante sulla piattaforma, sebbene non ai livelli di Twitch e YouTube.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *