Twitch corregge il bug di SUBtember e manda su tutte le furie gli utenti

subtember twitch

Una delle caratteristiche più interessanti del mese di settembre è certamente l’iniziativa SUBtember, l’evento della piattaforma Twitch che permette agli utenti di usufruire di importanti sconti per gli abbonamenti ai loro canali preferiti. Tuttavia, quest’anno un bug nel sistema ha creato non pochi problemi.

SUBtember è un’iniziativa che Twitch ha avviato nel 2017, garantendo agli spettatori enormi risparmi con abbonamenti a metà prezzo. Nel SUBtember 2020, gli utenti possono ottenere fino al 30% di sconto sui nuovi abbonamenti, insieme ad altri sconti a tutti i livelli di abbonamento.

La piattaforma, molto amata e seguita soprattutto dai giocatori esports, ha infatti deciso di promuovere un 20% di sconto sul primo mese dei nuovi abbonamenti ricorrenti di 1 mese, un 25% di sconto sui primi 3 mesi di nuovi abbonamenti ricorrenti di 3 mesi e un 30% di sconto sui primi 6 mesi di nuovi abbonamenti periodici di 6 mesi.

Tuttavia, come accennato, un bug ha consentito agli spettatori di annullare completamente i loro abbonamenti e di iscriversi nuovamente utilizzando gli sconti promozionali di SUBtember. In un tweet postato dall’account del supporto Twitch, la piattaforma ha chiarito che “il mese di settembre è riservato per i primi abbonamenti ai canali o per gli abbonamenti Prime/Gift che continuano con un abbonamento a pagamento”, il che significa che gli spettatori non possono utilizzare lo sconto sui loro abbonamenti esistenti.

Nonostante coloro che hanno approfittato del problema tecnico potranno continuare ad usufruire degli abbonamenti scontati, la posizione della piattaforma non è affatto piaciuta agli utenti di Twitch, che hanno espresso tutto il loro disappunto definendo “inutile” il SUBtember di quest’anno. “Gli streamer sono comunità e relazioni sempre più coinvolte a lungo termine. Perché SUBtember non supporta questo tipo di spettatori rispetto a quelli nuovi?”, scrive uno streamer.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *