Il coach di FURIA risponde alle accuse di cheating

Il Coach di FURIA Nicholas ‘guerri’ Nogueira è solo l’ultimo delle persone coinvolte nello scandalo di cheating che sta sconvolgendo il mondo degli esports di CSGO.

Il giocatore brasiliano è stato accusato di aver utilizzato impropriamente una telecamera durante la partita contro Complexity di giugno 2019 del torneo di ECS Season 7.

La decisione di Guerri di rispondere alle accuse solo ora ha messo in alto mare FURIA, che ad oggi si trova al sesto posto al mondo nella classifica di CSGO.

Le accuse contro il coach di FURIA sono state mosse dal capo degli arbitri di ESL Michal Slowinski attraverso un post su Twitter che vi riportiamo qua sotto con tanto di video esplicativo dell’accusa.

Guerri ha deciso così di spiegare la situazione che a suo dire, secondo la traduzione del post scritto in portoghese, è molto più semplice del previsto. Per completezza vi riportiamo anche il suo tweet originale:

Anche il CEO di FURIA ha affermato di volerci vedere chiaro e ha messo in atto una campagna di investigazione per scoprire se il suo allenatore è veramente coinvolto nelle accuse o meno.

Guerri ha deciso di pubblicare un video in cui spiega le sue motivazioni e cerca di assolvere il proprio comportamento.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *