Insulti sessisti durante una partita di Rainbow Six Siege. La denuncia della caster Geometric

geometric rainbow six siege

Il sessismo è purtroppo sempre presente nelle community dei giochi, specialmente negli esports dove la competizione tra squadre è molto alta. Le giocatrici donne sono spesso vittime di molestie, nomignoli e robe simili.

E’ proprio ciò che è accaduto a Geometric, caster di Rainbow Six Seige. La 23enne ha condiviso su Twitter una clip in cui un giovane minacciava di “ucciderla con la squadra” nello sparatutto tattico.

Questa merda non mi offende, è solo estenuante. Sono fuori dal gioco per alcuni giorni”, ha twittato Geo. Nel filmato si può sentire la voce del giovane che chiede a Geometric: “Dovrei ucciderti? O vuoi lavare i miei piatti?”.

I compagni di squadra hanno cercato di fermare le molestie da parte dell’individuo, ma il giovane ha cominciato a prendersela anche con loro, etichettandoli come “simps”, un termine dispregiativo usato solitamente quando qualcuno sul web cerca di difendere le donne in qualsiasi circostanza.

“Essere presa in giro ogni volta che faccio una cazzata o muoio è difficile per me. Mi ci è voluto molto tempo per stare bene anche nello streaming di questo gioco perché sono consapevole di non essere così brava”, ha poi aggiunto Geo.

Un episodio simile si è verificato anche nella community di Overwatch, dove Frana, streamer di Twitch, è stata presa di mira da alcuni misogini dopo aver vinto un torneo.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *