PUBG: Mobile, Louis prende a pugni il compagno di squadra durante il live streaming

box gaming louis pimay

Una delle caratteristiche più importanti che deve avere un buon giocatore di esports è certamente il sangue freddo. Lasciarsi trascinare dalle emozioni può risultare molto pericoloso, come ha potuto constatare Pimay, compagno di squadra di Louis, giocatore professionista di PUBG: Mobile.

Durante il live streaming di Pimay, infatti, Louis (che è il capitano della squadra Box Gaming, ndr) ha perso la pazienza e ha cominciato a prenderlo a pugni in faccia, apparentemente senza alcun motivo. Un’aggressione folle, vista in diretta da tutti coloro che erano collegati.

L’organizzazione ha immediatamente rilasciato una dichiarazione, incolpando prima di tutto se stessa per la mancanza di gestione, e citando la “grande pressione prima della nuova stagione” come motivo dello sfogo aggressivo di Louis.

“Il club non incoraggia assolutamente questo comportamento e c’è una disciplina interna a Box Gaming, in base alla quale Louis lascerà temporaneamente la posizione di capitano per riflettere con calma e definire il giusto ruolo di un membro della squadra”, spiega l’organizzazione.

Lo stesso Louis ha voluto scusarsi con i fan di Pimay e del team Box Gaming, poiché il suo atteggiamento non è per niente conforme a ciò che la squadra sta cercando di diventare.

“Innanzitutto chiedo davvero scusa a Pimay – ha detto Louis – Non riuscivo a controllare la mia mente, ho perso la testa. Subito dopo essermi calmato, ho capito il mio errore. Mi controllerò, cercherò di migliorare”.

Box Gaming vuole migliorare il 4° posto ottenuto alla PUBG Mobile World League 2020, che gli è valso un premio di 40.000 dollari.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *