Ragazzino spende 20.000 dollari in donazioni su Twitch. La madre: “Evaporati risparmi di una vita”

twitch donazioni adolescente

Un giovane fan di Fortnite avrebbe speso il mese scorso quasi 20.000 dollari in donazioni e abbonamenti sulla piattaforma Twitch il mese scorso, il tutto all’insaputa dei suoi genitori.

La madre, che ha preferito rimanere anonima per proteggere l’identità di suo figlio, ha detto a Dot Esports che la cifra addebitata all’adolescente, appassionato di esports, è di 19.870,94 dollari, e che la spesa sarebbe avvenuta tra il 14 e il 30 giugno. Dopo diversi tentativi falliti di riottenere i soldi, la donna si è rivolta a Reddit per consulenza e la sua “ricchezza di conoscenza collettiva”.

Nel suo post, che ha attirato molta attenzione anche su Twitch, la madre ha spiegato come “anni di risparmi” siano letteralmente evaporati nel giro di 17 giorni.

20k in donations by minor in 17 days from r/Twitch

Ma a chi sono andate queste donazioni? Principalmente agli streamer più famosi della piattaforma, come ad esempio Tfue, Gorb ed Ewokttv, ma anche al quarterback degli Atlanta Falcons, Kurt Benkert e al cestista Meyers Leonard dei Miami Heat. La madre ha condiviso uno screenshot del suo estratto conto, mostrando l’ingente spesa e le transazioni inviate a Twitch.

“Quando ho visto che i saldi delle banche erano quasi spariti sono quasi svenuta – ha detto la signora – Non riuscivo a credere che mio figlio l’avesse fatto davvero”.

Al ragazzo era stata affidata una carta di debito con un saldo nominale per acquistare i pranzi scolastici. Tuttavia, il giovane ha iniziato a trasferire denaro dal conto di sua madre nella sua carta di debito per pagare le transazioni tramite l’online banking. La madre crede che suo figlio possa aver visto la sua password durante il trasferimento di denaro nel suo account, probabilmente sfruttando una disconnessione non avvenuta.

“Ho contattato la mia banca non appena l’ho scoperto, hanno bloccato tutti i nostri conti e la sua carta di debito è stata cancellata. La considerano una ‘frode amichevole’, pertanto dovrei denunciare mio figlio per riottenere il denaro”. La frode amichevole o frode di riaddebito è quando un consumatore effettua un acquisto online con la propria carta e quindi richiede il rimborso dalla propria banca. La banca non può quindi aiutare a restituire i fondi, a meno che la madre non addebiti spese.

Twitch non ha risposto alle sollecitazioni della donna, mentre Amazon le ha detto di contattare direttamente la piattaforma di gaming in streaming. La madre del giovane ha anche inviato una raccomandata al CEO di Twitch, Emmett Shear, e al team legale di Amazon, ma afferma di non aver ancora ricevuto risposta.

Inoltre, la donna ha anche contattato i cinque streamer per ottenere i soldi indietro, anche se finora ha ricevuto risposta solo da Benkert e Leonard.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *