Riot Games assume… hacker! L’offerta di lavoro in un messaggio nascosto nel sistema anti-cheat

riot games anti cheat messaggio packman

I giochi sviluppati da Riot Games, tra cui alcuni esports di grandissimo livello come Valorant e League of Legends sono protetti contro imbrogli e manomissioni dei file da un sistema all’interno dove è presente un file chiamato “packman”.

Stando a quanto emerso online, gli sviluppatori avrebbero nascosto un messaggio nel file packman che mostra il loro desiderio di reclutare hacker e “cheaters” che hanno tentato di manomettere i file e si sono imbattuti proprio nel sistema di protezione.

Gli sviluppatori di Valorant hanno nascosto questo messaggio (anche se sarebbe meglio definirla una vera e propria offerta di lavoro, ndr) in un file chiamato Stubs.dll. Questo file fa parte del sistema anti-manomissione del gioco. I primi ad individuare questo messaggio sono stati alcuni hacker che decodificano i giochi e scoprono le vulnerabilità per creare trucchi per il gioco stesso.

Il messaggio, pubblicato su un famoso forum di “cheaters”, è il seguente: “Protetto da packman, un prodotto Riot Games. Sviluppato con <3 dal team Anti-Cheat. Assumiamo sempre persone di talento. Se hai trovato questo messaggio, ti preghiamo di dare un’occhiata alla nostra pagina dei lavori e vedere se qualcosa attira il tuo interesse: https://www.riotgames.com/careers “.

Secondo la testata Vice, un dipendente di Riot Games ha confermato che la società, in effetti, sta cercando di assumere coloro che sono in grado di sfruttare le debolezze di un gioco. Per Riot, infatti, qualcuno che lo sta facendo per hobby o solo per curiosità potrebbe considerarla una proposta interessante per la propria carriera.

Se Riot riuscisse a reclutare qualcuno con esperienza diretta nella creazione di “trucchi”, il vantaggio nei confronti di altri sistemi anti-cheat diventerebbe decisamente più ampio.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *